• Italiano
  • English

menu

Erasmus traineeship: testimonianze di alcuni studenti

Traineeship presso la Maltese-Italian Chamber of Commerce (Malta)

Dopo due esperienze di studio all’estero, una in Spagna col programma Erasmus e l’altra in Brasile col programma Overworld, avevo voglia di rimettermi in gioco e tentare di partecipare al programma Erasmus Traineeship. Ero ad un paio di mesi dalla laurea quando fu pubblicato il bando e, considerato anche che sarei potuta partire dopo il conseguimento del titolo, decisi di provarci. Ormai mi affacciavo al mondo del post-laurea ed ero certa che, indipendentemente da quale percorso avrei intrapreso, un’esperienza di tirocinio fuori non avrebbe potuto che tornarmi utile.
Considerato che conoscevo già bene lo spagnolo e il portoghese, questa era veramente l’ultima chance per mettere alla prova le mie conoscenze liceali di inglese e potenziarle. Appena dopo la pubblicazione del bando iniziai a muovermi inviando candidature spontanee in aziende ed enti di Paesi anglofoni. Finalmente arrivò una risposta dalla Maltese-Italian Chamber of Commerce (Malta). Mi proponevano una conference call per un colloquio ed in caso di esito positivo il tirocinio si sarebbe svolto presso l’area legale della Camera di Commercio.
Il colloquio si è svolto in parte in lingua italiana e in parte in inglese. Dopo due giorni mi arrivava la mail di conferma da parte loro. Non mi restava dunque che tramettere loro il Company Agreement per le firme.
Il tirocinio ha avuto durata trimestrale ed effettivamente ha avuto ad oggetto quanto previsto nel Company. Il mio mentor era un avvocato e, nel mio periodo lì, abbiamo analizzato la regolamentazione dell’istituto giuridico dell’arbitrato e della mediazione. L’obiettivo era quello di far ottenere alla Maltese – Italian Chamber of Commerce – secondo quanto stabilito dalle malteses rules - il titolo sia di Arbitro che di Mediatore per poter dirimere le controversie che potevano nascere tra soci della Camera ed operatori commerciali maltesi ed italiani. Il tirocinio mi vedeva impegnata circa otto ore al giorno e si svolgeva nella sede di Ta ‘Xbiex, nella porzione dell’isola più vitale, a due passi da Sliema e La Valletta.
Nei week-end, con gli altri tirocinanti della Camera di Commercio ci muovevamo verso le località più caratteristiche. In primavera, con l’arrivo delle belle giornate, è gradevole spostarsi tra le bellissime località di mare (una tra tutte, Comino) ed ammirare splendide insenature rocciose dalle bizzarre forme geometriche.
Con l’Erasmus traineeship non avevo solo fatto un tirocinio post-laurea, avevo fatto un tirocinio lavorando con i tecnicismi di una lingua che non era la mia. É per questo che ne sono uscita arricchita e più sicura delle mie potenzialità.
Così terminavo con rammarico la mia ultima esperienza Erasmus, dopo averle fatte davvero tutte e dopo aver ricevuto tanto in cambio.
Se tornassi studente non avrei dubbi: ripartirei ancora, ancora e ancora sempre verso nuove mete.
Coming back to where you started is not the same as never leaving.

Crizia Carbotti

Pubblicato Lunedì, 10 Giugno, 2019 - 13:02 | ultima modifica Lunedì, 10 Giugno, 2019 - 13:39