• Italiano
  • English

menu

28 settembre: torna la "Notte dei Ricercatori" con più di 100 eventi

Dal pomeriggio per bambini, giovani e adulti giochi, sport, esperimenti, mostre e tanto altro. Dalle 20 “Science party” al Campus. Dal 10 settembre al 5 ottobre 41 Caffè scientifici e letterari in centro storico in orario preserale

Parma, 6 settembre 2018 - Torna a Parma venerdì 28 settembre l’appuntamento con gli oltre 100 eventi della “Notte dei Ricercatori”, ricco di tante novità, presentato questa mattina in conferenza stampa dal Rettore Paolo Andrei, dall’Assessore a Educazione e Inclusione del Comune di Parma Ines Seletti, dal neo Direttore di Imem – Cnr Massimo Mazzer, dal Pro Rettore per la Terza Missione Fabrizio Stortidal Delegato per il Sistema Museale dell’Ateneo Luca Trentadue e dal Delegato per lo Sport Nelson Marmiroli.

L’evento, la più importante manifestazione europea di comunicazione scientifica, che coinvolge oltre 300 città europee, è promosso dall’Università di Parma con la co-organizzazione e il patrocinio del Comune di Parma e di Imem – Cnr e la collaborazione e il supporto di numerose realtà del territorio.

Dal pomeriggio alla notteper bambini, giovani e adulti ci saranno giochi, sport, esperimenti, mostre e molto altro: a fare da guida docenti, ricercatori, personale tecnico amministrativo, dottorandi, assegnisti e studenti dei diversi Dipartimenti dell’Ateneo e dell'Imem-CNR, nonché studenti delle scuole superiori in alternanza scuola-lavoro.

Le sedi
Le attività saranno distribuite in diverse sedi:

  1. Campus Scienze e Tecnologie di via Langhirano (sarà presente un Infopoint davanti ai Plessi principali)
  2. Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie in via del Taglio
  3. centro storico
  4. Abbazia di Valserena, sede dello CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Ateneo.

“LA SCIENZA INVADE LA CITTÀ – NON SOLO 28 SETTEMBRE”: 41 Caffè scientifici e letterari dal 10 settembre al 5 ottobre
Dal 10 settembre al 5 ottobre sono in programma in città, in orario preserale, 41 Caffè Scientifici e Letterari, conversazioni di taglio divulgativo, sui temi più diversi, in cuii ricercatori dell’Università di Parma dialogheranno con il pubblico, rispondendo a domande e considerazioni. Numerosi Caffè sono ospitati in due “luoghi simbolo” dell’Università di Parma (la Biblioteca dei Paolotti in via D’Azeglio e l’Orto Botanico in via Farini), che per l’occasione potranno essere conosciuti anche da chi non è già un loro frequentatore abituale; altri appuntamenti si svolgeranno invece in musei, biblioteche, bar e librerie del centro storico, con una tappa anche all’Azienda Agricola Podere Stuard.

Diploma di apprendista ricercatore
Una delle novità dell’edizione 2018 è la possibilità di guadagnarsi sul campo il titolo di “Apprendista ricercatore”, partecipando nel corso della giornata a quanti più eventi possibile e facendo mettere un timbro per ogni Plesso visitato (in tutto sono 14!) sul proprio Passaporto personale. I passaporti saranno scaricabili dal sito e distribuiti in tutti gli Infopoint della Notte: sarà poi sufficiente recarsi all’Infopoint centrale, situato all’Ingresso Est del Parco Sport Salute, e ritirare i diplomi e i premi corrispondenti al numero di timbri raccolti.

“SCIENCE PARTY”: dalle 20 al Campus Area Street Food e attività divulgative serali
Dopo il grande successo dello scorso anno, torna al Campus Scienze e Tecnologie il “Science Party”. Già dal pomeriggio sarà presente un’Area Food Truck per fermarsi a mangiare con il miglior Street Food Parmigiano, tra cui il nuovo gelato creato da Ciacco al “gusto della Ricerca”.
Dalle 20.30 alle 22, nel Parco Sport Salute, sono in programma due seminari divulgativi sul tema food: si inizia con Perché il pomodoro del supermercato non sa di niente?, con Renato Bruni e si prosegue con Contro i Pinocchi della nutrizione. Evidenza scientifica e fandonie tra news, social media e scaffali delle librerie, a cura di Daniele Del Rio, Daniela Martini, Donato Angelino. Due incontri che potranno accendere il dibattito con il pubblico presente!
Nel frattempo a Fisica sarà possibile “guardare verso il cielo” con il planetario itinerante "Starlab" (in collaborazione con l’associazione Googol) e con i telescopi dell’Associazione Scandianese di Fisica Astronomica (ASFA).

Il programma (costantemente aggiornato sul sito web lanottedeiricercatori.unipr.it)
Il programma propone un ventaglio amplissimo di appuntamenti diversi, più di 100 eventi per tutti i gusti e per tutte le età:

1. Campus Scienze e Tecnologie
Si potrà andare alla scoperta dei modelli realizzati dagli studenti di Architettura e giocare a mangiar bene con i Maestri del Gusto, partecipare a una speciale “Caccia al tesoro della scienza” o alla “Caccia di Pokemon”, entrare nelle Stanze della Vita e della Chimica – con la possibilità di osservare e realizzare piccoli esperimenti -, scoprire la “FLUOreSCIENZA” e divertirsi con robot, termocamere e realtà aumentata, assaggiare “La Scienza in Tavola”, visitare le mostre interattive “Rosalind e il segreto della vita” e “Microcosmo con vista”, andare “A spasso nel nanomondo” giocando con i materiali all’IMEM-CNR, viaggiare in compagnia di “Mr. Elettrone” e “Mr. Fotone”, sperimentare la spettroscopia ad onda diffusa e studiare l’acqua e gli altri fluidi nel Laboratorio di Idraulica. E ancora la carta che non si bagna, “Quattro passi tra i Cristalli” al Museo di Cristallochimica, la progettazione europea per il volontariato sociale/ambientale, il progetto SPRINTT per l’invecchiamento di successo, dimostrazioni e esperimenti su luce, energia, fibre ottiche, materia oscura, elettromagnetismo e fisica per grandi e per bambini, visite guidate al Museo di Mineralogia, appuntamenti dedicati a montagne, rocce e fossili,  la mostra interattiva sulla “Storia del Personal Computer” e quella su “Pitagora e il suo teorema”, un laboratorio per valutare il livello di stress di un individuo, esperimenti sui “Cervelli in azione”, la scoperta del paesaggio archeologico tra ricerca, racconto e rilancio, appuntamenti dedicati al binomio sport & salute, approfondimenti su come nasce un farmaco e discese nell’elettronica nanometrica.

Inoltre:

  • camminata ludico-motoria di 4 km all’interno del Campus, promossa da Comitato Unico di Garanzia (CUG) dell’Ateneo in collaborazione con Comitato per lo Sport Universitario, Centro Universitario Sportivo Parma (CUS), Centro Sociale Universitario (CSU), Centro di Medicina dello Sport e dell’Esercizio Fisico Center for Sport & Exercise Medicine (SEM) e corsi di laurea in Scienze Motorie organizzano una camminata ludico-motoria di 4 Km. L’attività è rivolta a massimo 100 partecipanti (ritrovo ore 15 all’Ingresso Est Parco Sport Salute)
  • presentazione della politica di Ateneo sull’Agenda ONU 2030 sullo Sviluppo Sostenibile e delle attività della Rete delle Università italiane per lo Sviluppo Sostenibile, di cui l’Università di Parma è membro del Direttivo nazionale (Plesso di Bioscienze, ore 16-20)
  • allestimento di un campo di sitting-volley, in collaborazione con Polisportiva Gioco Parma, con la possibilità, per tutti, di provare questa disciplina
  • “Il Gelato per Tutti”, evento promosso da Essenza srl, Hi-Food SpA e Gelateria dei Principi di Correggio per spiegare e dimostrare come la Scienza, la ricerca e l’innovazione possano aiutare a ottenere gelati più buoni, più puliti, senza additivi e vicini alle varie esigenze del consumatore (Centro Sant’Elisabetta, ore 16-20)
  • la “Casa Ecologica”, il laboratorio presentato a Giocampus Estate 2018 con lo scopo di insegnare a bambini e ragazzi ad avere un minore impatto ambientale e a essere più sostenibili partendo dalle loro case, attraverso la riproduzione grafica degli ambienti domestici e attività specifiche per ogni fascia di età (Ingresso Est Parco Sport Salute, ore 16-21)
  • sarà infine possibile ammirare la vettura Formula SAE dell’UniPR Racing Team e provare il simulatore nel piazzale antistante l’edificio che ospita il Laboratorio di strutture e trasferimento tecnologico (Pad. 27)
     

2. Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie in via del Taglio
Sarà possibile partecipare a un viaggio nel sistema nervoso degli animali (uomo compreso!), capire come sono “fatti dentro” gli animali, conoscere le cellule del sangue e il mondo dei parassiti, visitare il Museo Anatomico Veterinario e andare in Biblioteca alla scoperta dei segreti degli animali. E inoltre esperimenti su geni, virus e cellule nella ricerca veterinaria, focus sulla cura degli animali “non convenzionali” e appuntamenti specifici dedicati a cavalli, batteri e mondo microbico

3. in centro storico

  • “Paleontologia Urbana di Parma”, un percorso guidato alla scoperta dei tesori paleontologici nascosti negli anfratti della città (due turni, alle 14.30 e alle 16.30)
  • alla Casa del Suono in p.le Salvo D’Acquisto concerto del Coro “Pizzetti” dell’Università di Parma in realtà virtuale, in collaborazione con il Centro Ricerche RAI di Torino.

4. Abbazia di Valserena, sede dello CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Ateneo

  • giornata di studi“Figure contro. Riflessioni sulla fotografia come strumento di critica e denuncia”, collegata alla mostra visibile allo CSAC fino al 7ottobre
  • incontro“Enrico Baj e la politica messa in scena” a partire dall’opera Nixon Parade esposta allo CSAC

INFO&SOCIAL
Bus navetta gratuito:

– dalle 16 alle 20.30, a ciclo continuo (frequenza 1 ora), con le seguenti fermate: piazza Garibaldi, CSAC, via del Taglio, Campus “Pad. 8 Farmacia”, Campus “Pad. 23 Plesso Polifunzionale”

– dalle 19.30 alle 00.30, a ciclo continuo (frequenza 30 minuti), con le seguenti fermate: piazza Garibaldi, Campus “Pad. 8 Farmacia”, Campus “Pad. 23 Plesso Polifunzionale”

Gli studenti della redazione di ParmAteneo seguiranno e commenteranno con un reportage la Notte dei Ricercatori 2018.

Sito web: lanottedeiricercatori.unipr.it
Pagina Facebook: facebook.com/comunicarelaricerca
Hashtag: #NdRparma #unipr

Per informazioni: comunicarelaricerca@unipr.it

Pubblicato Giovedì, 6 Settembre, 2018 - 14:09 | ultima modifica Giovedì, 6 Settembre, 2018 - 14:55