• Italiano
  • English

ACTIONES - Active Charter Training though the Interaction of National ExperienceS

Progetto co-finanziato dal Programma “Diritti Fondamentali e Cittadinanza 2013” dell’Unione europea

Il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Parma è partner co-beneficiario di ACTIONES, un progetto volto a favorire l’applicazione della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea attraverso il dialogo e lo scambio di esperienze tra magistrati e avvocati operanti in diversi Stati membri. Premessa del progetto è infatti la convinzione che la semplice conoscenza della Carta non sia sufficiente ad assicurare uno standard elevato e coerente di tutela dei diritti fondamentali all’interno dell’Unione europea. Altrettanto essenziali sono la capacità di utilizzare le tecniche di interazione giudiziaria, verticale e orizzontale, e l’apertura a soluzioni sperimentate in altri ordinamenti giuridici.

Il consorzio di ACTIONES è coordinato dal Centre for Judicial Cooperation dell’Istituto Universitario Europeo di Fiesole e vede la partecipazione di 7 istituzioni accademiche (le Università di Amsterdam, Barcelona-Pompeu Fabra, Ljubliana, Parma e Uppsala; il College of Europe di Bruges, e lo European Inter-University Centre for Human Rights  di Venezia), di 9 istituzioni nazionali che si occupano della formazione di magistrati e avvocati in 6 diversi Stati membri (Estonia, Italia, Polonia, Romania, Slovenia e Spagna), e dell’Associazione europea dei giudici amministrativi. 

Il progetto, di durata biennale, ha preso avvio il 1° novembre 2015 e si protrarrà fino al 31 ottobre 2017.

L’unità di ricerca del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Parma, guidata dalla Prof. Laura Pineschi, è responsabile della preparazione di un modulo di formazione, con specifico riferimento all’art. 47 della Carta, concernente la tutela giurisdizionale effettiva dei diritti garantiti dal diritto dell’Unione europea.

Inoltre, a febbraio 2017 il Dipartimento di Giurisprudenza ospiterà un evento formativo di due giorni, basato sul modulo di formazione elaborato, che vedrà la partecipazione di magistrati e avvocati provenienti da tutti gli Stati membri, cui appartengono i partecipanti al progetto.

Maggiori informazioni sulle varie fasi di ACTIONES e sugli ulteriori eventi formativi, di carattere transnazionale o nazionale, che saranno organizzati nei prossimi mesi, sono reperibili nella sezione del sito del Centre for Judicial Cooperation dedicata al progetto.

Pubblicato Venerdì, 22 Gennaio, 2016 - 08:24 | ultima modifica Venerdì, 22 Gennaio, 2016 - 08:51